Sartoria gabba

Dal 1954 a oggi

La Sartoria Gabba di Nuoro nasce grazie ad un lungo percorso di esperienze lavorative e all’intraprendenza dei coniugi Francesco Gabba di Cagliari e Maddalena Mureddu di Fonni che nel 1954 affiancano alla loro attività di commercio di abbigliamento un’autonoma produzione di abiti e camice da donna dal taglio ricercato ed attento alle esigenze delle clienti.

La crescita dell’azienda artigianale Gabba si sviluppa negli anni anche attraverso l’impegno dei figli i quali apprendono l’arte del cucito producendo soprattutto capi di abbigliamento legati alle usanze ed al costume della nostra terra sarda.

Ancora oggi uno dei figli, Giampaolo, prosegue il cammino dell’antica sartoria artigianale tramite creazioni dallo stile innovativo e raffinato, nelle quali trovano spazio sia elementi tipici del folklore sardo ma anche dettagli peculiari dell’etnico moderno perseguendo nel suo obiettivo di coniugare fatturato e memoria storica nel nome di un inedito esperimento di archeologia sartoriale. Un esempio è la camicia sarda, derivata dal vestiario tradizionale maschile, semplificata per renderla unisex ed adeguata al pret-à-porter, confezionata in vari colori e tessuti, ma pur sempre distintivo inequivocabile della nostra identità.

Non meno importante la scelta di Giampaolo di ricercare le antiche tecniche della sartoria artigianale, lunghe e meticolose, informandosi antico direttamente dai sarti più anziani ed esperti nell’intento di trasmettere, soprattutto ai suoi allievi, la differenza che scorre tra un prodotto fatto a mano ed uno industriale e la necessità di mantenere in vita un mestiere così utile per non farlo morire sotto gli effetti della globalizzazione.

Giampaolo Gabba

Giampaolo Gabba nasce a Nuoro nel 1954 e fin da bambino respira l’aria della sartoria di famiglia. Nonostante diverse esperienze lavorative in età giovanile nel settore commerciale decide di specializzarsi nel taglio e nella confezione su misure sia per uomo che per donna portando avanti quindi il percorso familiare. Apre a Nuoro la sua sartoria nei primi anni del 2005 specializzandosi nelle camicie e nelle borse che diventano il suo simbolo creativo.

Ilenia Sara

Ilenia Sara, classe ’82, è allieva di Giampaolo per cinque anni, dal quale apprende la tecnica di taglio e della confezione direttamente a contatto con i clienti. Prosegue tutt’ora la collaborazione seppur seguendo ispirazione differente ma riconoscendo la Sardegna come principale pozzo d’idee.

Da qui le due collezioni Sartoria Gabba e I fiori di Ilenia Sara: la prima moderna, dal taglio etnico e casual quasi unisex e ben inserita nella moda contemporanea; la seconda più romantica e colorata spazia tra la flora del territorio e i tessuti tradizionali.

Eventi della Sartoria Gabba dall’apertura ad oggi:

  • Nel settembre 2004 sfilata a Cuglieri ed a Bosa in occasione delle serate promosse dalle Attività produttive dei rispettivi paesi.
  • Nel dicembre 2004 sfilata a Nuoro per Telethon presso la sede Inpdap.
  • Nel 2006 partecipa alla Fiera campionaria di Verona.
  • Nel 2006 stipula una convenzione con l’ANAP Sardegna (soggetto promotore) per un progetto formativo di stage aziendale di 200 ore finalizzato alla formazione e orientamento di due allievi tirocinanti inerente il ciclo produttivo di confezione di capi di abbigliamento e accessori con tecniche artigianali.
  • Nel 2006 al Museo MAN di Nuoro esegue un corso di taglio e cucito della durata di 3 giorni.
  • Nel 2006 interpellato dall’Istituto d’Istruzione Superiore “Ciusa” di Nuoro fornisce presso la propria sartoria un tirocinio Formativo in ambiente extrascolastico di 20 ore per allievi disabili che si è concluso con la formazione dell’allieva Alessandra Deiana.
  • Nel 2007 firma una convenzione con l’Azienda sanitaria locale n°3 di Nuoro per un progetto personalizzato di riabilitazione dei disturbi mentali gravi della durata di 6 mesi.
  • Nel 2008 partecipa alla fiera di Macomer.
  • Nel 2009 stipula una convenzione con l’Azienda sanitaria locale n° 3 di Nuoro per un tirocinio formativo di 3 ore giornaliere per la durata di mesi 12 finalizzato al recupero igienico mentale di una persona disagiata.
  • Nell’agosto 2009 sfilata presso la villa Ticca di Calagonone.
  • Nell’agosto 2010 viene convocato dalla Camera del Commercio di Nuoro per esporre in mostra in occasione della manifestazione “Le strade del velluto”.
  • Settembre 2010 partecipa alla sfilata organizzata dalla Camera del Commercio di Nuoro.
  • Novembre 2010 gli viene conferito il premio “L’artigiano d’oro” dal sindaco di Nuoro e dal presidente della Camera del Commercio di Nuoro.
  • Nel 2011 viene interpellata dall’Istituto d’Istruzione Superiore “Ciusa” di  Nuoro per fornire presso la propria sartoria un tirocinio Formativo in ambiente extrascolastico di 40 ore per allievi disabili. Insegnanti Giampaolo Gabba ed Ilenia Sara.
  • Dal giugno 2011 ad oggi ha un contratto di collaborazione occasionale presso l’Ente associazione CNOS-FAP Regione Sardegna per 16 ore d’insegnamento della materia: Tecniche espositive.
  • A maggio del 2012 espone a Cagliari tramite l’associazione culturale Artimanos.
  • Dicembre 2012 espone a Cagliari tramite l’associazione culturale Artimanos.
  • Luglio 2013 espone nel Museo Ciusa-Spazio Tribu di Nuoro in occasione della mostra Galanias che ha riunito le eccellenze dell’artigianato artistico sardo e che si è conclusa con il catalogo omonimo sostenuto dall’ente Regione Autonoma della Sardegna.
  • Novembre 2014 collabora con la Bottega della Luce, studio e scuola di fotografia di Alessandro Galimberti creando abiti elaboratissimi di alta moda per un progetto internazionale di fotografia e video.
  • 2015: sfilata tenutasi a Serramanna, paese di origine della collaboratrice Ilenia Sara.
  • Luglio 2105: mostra per artigiani nel teatro civico di Cagliari.
  • Dicembre 2015: partecipa alla mostra indetta dall’associazione culturale Artimanos in Piazza Santa Croce a Cagliari.
  • Giugno 2016 espone a Serramanna in occasione della giornata monumenti aperti presso casa Daga e nella casa campidanese di Emilio Ortu Lieto.
  • 2016: mostra in occasione della riapertura del Museo Spazio Tribù di Nuoro.
  • 2017: mostra a Serramanna nella casa campidanese di Emilio Ortu Lieto insieme a noti artisti ed artigiani.